Project Description

Scarica scheda tecnica in PDF Chiedi maggiori informazioni

La serie 3L…10L, una nuova gamma di trasduttori che sfrutta i vantaggi offerti dalle minori dimensioni delle capsule e dalle membrane prive di fenditure.

KELLER ha sviluppato una nuova tecnica di saldatura al laser di sottilissime membrane di isolamento dagli elementi ambientali in acciaio inossidabile.

I trasduttori privi di fenditure, sebbene più piccoli, mantengono tutte le prestazioni tradizionali, la stabilità e la qualità per le quali KELLER è rinomata. Ogni trasduttore è dotato di un foglio di taratura che riporta la sensibilità, la linearità, lo scostamento di offset dallo zero, gli errori di temperatura e le resistenze di compensazione, al fine di ridurre considerevolmente lo scostamento di offset dallo zero e gli errori sullo zero della temperatura.

I trasduttori sono progettati per il montaggio di una guarnizione di sigillo ad anello flottante; ciò evita sollecitazioni indotte dall’alloggiamento e garantisce le stesse prestazioni nell’arco della pressione e della temperatura che sono state verificate nelle nostre camere di collaudo automatico.

Ogni trasduttore è costituito da un chip di silicio piezoresistivo montato su una piastra passante vetro-metallo saldata all’interno di un alloggiamento in acciaio inossidabile riempito di olio di silicone; la sottilissima membrana di isolamento saldata al laser in acciaio inossidabile completa il lato anteriore.

La pressione degli elementi ambientali è trasferita dalla membrana di isolamento in acciaio inossidabile, attraverso l’olio all’interno della cella, al chip in silicio che provvede alla misurazione. Grazie alla tecnologia di saldatura al laser è possibile realizzare trasduttori con un diametro di appena 9,5 mm.

Il diametro è dipendente in una certa misura dal campo di pressione misurato; le pressioni basse richiedono diametri maggiori, mentre le pressioni più alte si possono ottenere con diametri minori. Ciò è dovuto alla dilatazione dell’olio in base alla temperatura che crea una pressione interna a causa della resistenza della membrana. Quanto minore è il diametro, tanto più elevata è la pressione interna e tanto più difficile è la compensazione del punto zero.